Contributo a fondo perduto per la promozione delle opere audiovisive europee online.

Bando EACEA 26/2016. Contributo a fondo perduto per la promozione delle opere audiovisive europee online.

Area Geografica: Italia/UE

Scadenza: BANDO APERTO | Scadenza il 06/04/2017

Beneficiari: Associazioni/Onlus/Consorzi, Ente pubblico, PMI, Micro Impresa

Settore: Commercio, Cultura, Industria, Pubblico, Servizi/No Profit

Spese finanziate: Innovazione Ricerca e Sviluppo, Promozione/Export, Consulenze/Servizi

Agevolazione: Contributo a fondo perduto

Dotazione Finanziaria: € 9.490.000

Descrizione completa del bando

Il presente invito a presentare proposte si basa sul regolamento relativo all’attuazione di un programma di sostegno al settore culturale e creativo europeo (EUROPA CREATIVA).

Nell’ambito dell’obiettivo specifico di promuovere la circolazione transnazionale, due delle priorità del sottoprogramma MEDIA sono:

 

– sostenere il marketing, il branding e la distribuzione transnazionali di opere audiovisive su tutte le piattaforme diverse dalle sale cinematografiche;
– promuovere nuove forme di distribuzione per consentire la nascita di nuovi modelli di business.
Il sottoprogramma MEDIA sostiene le seguenti misure:
– l’istituzione di sistemi di sostegno alla distribuzione di film europei non nazionali attraverso la distribuzione nelle sale cinematografiche e su altre piattaforme, nonché alle attività di vendita internazionale, in particolare la sottotitolazione, il doppiaggio e l’audiodescrizione delle opere audiovisive;
– azioni innovative di sperimentazione di nuovi modelli e strumenti d’impresa in settori destinati a essere influenzati dall’introduzione e dall’utilizzo delle tecnologie digitali.

 

Soggetti beneficiari

Il regime è accessibile a entità (aziende private, organizzazioni senza scopo di lucro, associazioni, enti di beneficenza, fondazioni, comuni/consigli comunali, eccetera) che abbiano sede in uno dei paesi partecipanti al sottoprogramma MEDIA (cfr. di seguito) e appartengano direttamente o tramite partecipazione maggioritaria a cittadini di tali paesi.

Il programma consente la cooperazione e azioni comuni con paesi che non partecipano al programma e con le organizzazioni internazionali attive nei settori culturali e creativi quali l’UNESCO, il Consiglio d’Europa, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo o l’Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale sulla base di contributi comuni finalizzati alla realizzazione degli obiettivi del programma.
Le proposte dei candidati di paesi non appartenenti all’UE possono essere selezionati a condizione che, alla data della decisione di concessione, siano stati firmati accordi che fissano le modalità per la partecipazione di tali paesi al programma stabilito dal regolamento di cui sopra.

 

Tipologia di azioni ammissibili

Lo schema Promozione delle opere europee online fornisce sostegno a:
– azione 1: azioni quali la promozione digitale, il marketing, il branding, il tagging e lo sviluppo di nuove offerte di servizi di VOD esistenti che offrono la maggior parte dei film europei.

L’obiettivo dell’azione è quello di migliorare la visibilità, la reperibilità e il pubblico globale di opere audiovisive europee;
– azione 2: la preparazione di bouquet digitali che favoriscano la commercializzazione delle opere audiovisive europee sulle piattaforme di VOD;
– azione 3: strategie innovative per la distribuzione e la promozione di opere audiovisive europee, tra cui iniziative di sviluppo del pubblico, concentrandosi su strategie innovative e partecipative che raggiungono un pubblico più vasto con film europei.
I candidati che presentano progetti per azioni diverse devono presentare domande separate per ciascuna azione.
L’azione deve iniziare tra il 1.09. 2017 e il 1.01.2018 e deve avere una durata di 12 mesi.

 

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione complessiva stimata destinata al cofinanziamento dei progetti è di 9,49 Mio EUR.
La ripartizione a titolo indicativo fra le azioni è la seguente:
– azione 1: un importo indicativo di 4 Mio EUR.
– azione 2: un importo indicativo di 2,14 Mio EUR.
– azione 3: un importo indicativo di 3,35 Mio EUR.
L’Agenzia si riserva il diritto di non distribuire tutti i fondi disponibili.

 

Scadenza

Le proposte devono essere presentate non oltre il 06/04/2017 alle ore 12 (ora di Bruxelles).