Contributo a fondo perduto fino al 50% per sostenere la creazione di progetti da parte delle reti di imprese del settore olivicolo-oleario.

MIPAAF. Contributo a fondo perduto per sostenere la creazione di progetti da parte delle reti di imprese del settore olivicolo-oleario.
Area Geografica: Italia
Scadenza: BANDO APERTO | Scadenza il 03/05/2017
Beneficiari: PMI, Micro Impresa
Settore: Agricoltura, Agroindustria/Agroalimentare
Spese finanziate: Attrezzature e macchinari, Opere edili e impianti, Consulenze/Servizi
Agevolazione: Contributo a fondo perduto
Dotazione Finanziaria: € 4.000.000

Descrizione completa del bando

Le iniziative da finanziare sono volte ad agevolare le reti di impresa, costituite nel settore olivicolo, per la realizzazione di investimenti coerenti con l’obiettivo del “Fondo per sostenere la realizzazione del piano di interventi nel settore olivicolo-oleario”.

Soggetti beneficiari

I soggetti beneficiari degli interventi del presene avviso sono le reti di imprese, costituende e/o costituite ai sensi della vigente normativa comunitaria e nazionale, promosse e composte da:

– agricoltori in attività;

– piccole e medie imprese.

I soggetti beneficiari devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

– essere costituiti da almeno cinque imprese agricole singole o associate

– avere la maggioranza numerica delle imprese, costituenti la rete, rappresentata da aziende agricole

– non essere presenti in più reti partecipanti al presente avviso

– risultare autonome tra di loro

Tipologia di spese ammissibili

– miglioramento di beni immobili destinati alla commercializzazione del prodotto finito

– acquisto, noleggio di macchinari e attrezzature per il magazzinaggio e la commercializzazione del prodotto finito

– acquisizione e sviluppo di programmi informatici e l’acquisizione di brevetti, licenze, diritti d’autore e marchi commerciali.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria è pari ad € 4.000.000,00.

L’intensità di aiuto non supera il:

– 50% dell’importo dei costi ammissibili nelle Regioni Calabria, Campania, Basilicata, Puglia e Sicilia;

– 40% dell’importo dei costi ammissibili nelle altre Regioni.

Il programma di intervento presentato deve avere un importo complessivo non inferiore ad € 200.000,00 e non superiore ad € 400.000,00.

Scadenza

E’ possibile presentare domanda fino alle ore 17,00 del 3.5.2017.